1 giorno di dieta alla settimana. Lo dice Mességué e io ci credo

Marc Mességué

Marc Mességué

Durante il Salone del Mobile, fra i vari eventi ai quali ho partecipato, ho avuto la fortuna di ritrovarmi faccia a faccia con un guru in campo wellness&beauty. Seduto con me ai tavolini di legno di Fioraio Bianchi, un localino in Brera che vale la pena di visitare se non ci siete mai stati per una colazione, un pranzo o anche solo un momento di relax fra i fiori, c’era Marc Mességué. Sì, proprio quel Marc, figlio di Maurice, erborista e scrittore francese, fondatore della fitoterapia, che annovera nella sua lunga carriera di dietologo prestigiosissimi clienti del calibro di Churchill e Adenauer. Anche il figlio, Marc appunto, ha una lunga carriera e porta avanti gli insegnamenti del padre, già accompagnato da suo figlio che ne prenderà le redini. Come recita uno degli slogan che lo accompagnano nella sua attività: “L’erboristeria, non una moda, ma una cultura di famiglia”.

Park Hotel Ai Cappuccini

Park Hotel Ai Cappuccini

E proprio di cultura, ma soprattuto di storia, bisogna parlare perché la filosofia di benessere Mességué si basa sulla ricerca e l’utilizzo delle erbe, un’alimentazione sana e che si integra con la ginnastica e la fisioterapia, strade già percorse fin dall’antichità dai monaci, ad esempio. Non a caso, infatti, il suo metodo ( “essenziale” o “completo” in base al pacchetto che si sceglie) si può sperimentare al Park Hotel Cappuccini di Gubbio, nella cornice di una meravigliosa struttura immersa nel verde e nel relax più lussuoso, oppure anche a casa, seguendo, almeno per quel che riguarda l’alimentazione, alcune regole e prendere coscienza di alcune semplici, ma non così scontate, verità:

“Non esistono erbe che fanno dimagrire o aumentano il metabolismo basale, solo l’esercizio fisico lo fa”, tiene a sottolineare Mességué, “le erbe possono anche fare male se usate non sapientemente. Le erbe hanno decine di proprietà a volte anche opposte le une rispetto alle altre, quindi tutto dipende dai tempi di infusione (se si parla di tisane, ndr), dall’uso che ne si fa e il trattamento delle stesse. Non si possono maneggiare le erbe senza le giuste indicazioni. Oltre tutto il miglior modo per assumere le erbe è attraverso la pelle, non tramite tisane”. Sono famosi infatti i pediluvi e i maniluvi alla base dei percorsi dottor Mességué.

Un nemico da combattere poi in assoluto è il sale: “non vi dico di mangiare la pasta senza mettere il sale nell’acqua, ci mancherebbe, ma bisogna limitarne il consumo. Il sale è il peggior veleno della nostra alimentazione. Se si assumono, ad esempio, erbe drenanti e poi si assume troppo sale, che fissa l’acqua, è totalmente inutile”. Anche se ancor più importante è non ricercare ossessivamente la magrezza, ma il benessere: “Magro non è bello. Il tempo in cui agli uomini piacevano le donne formose, mediterranea, non è finito. I gusti degli uomini non sono cambiati, ma è la società che impone un’immagine che non va rincorsa”.

url-2

L’importante è per Mességué seguire un giorno di dieta la settimana, come facevano i nostri avi rispettando il venerdì di magro. In passato, infatti, non si mangiava di meno, anzi, né ci si muoveva di più, solo il corpo non era abituato a un costante regime di dieta e rinunce come oggi e bastava un giorno “di pausa” alla settimana affinché mantenesse il giusto peso. E così dovremmo fare pure noi: mangiare in maniera corretta tutta la settimana, ma senza particolari rinunce, e “sopportare” un giorno di dieta ipocalorica la settimana a base di carne, pesce, uova, legumi e verdure, banditi o quasi i carboidrati, ad eccetto della colazione dove sono concessi 30 gr di pane. Questo ci permette di perdere circa 100 gr di peso effettivi la settimana che per 52 settimane sono 5,2 kg l’anno, praticamente senza sforzo alcuno. Il motto di Mességué infatti è “rendiamo le cose possibili” perché secondo lui “la dieta non è una cosa possibile” e alla lunga tutto quello che si perde – “perché tutte le diete funzionano e fanno perdere peso” – lo si rimette appena si termina la dieta e con gli interessi. E chi ha voglia di sacrificarsi per poi rimettere tutto addosso!

Io allora mi metto alla prova con il metodo Mességué, e voi?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...