Miele mania

mieli thunQuando si dice che non si finisce mai di imparare è proprio vero! Di recente, infatti, sono stata a una degustazione di miele (sì, sì, proprio così), servito in calici come quelli del vino e che si doveva assaporare per benino prima sentendone il profumo e poi leccando accuratamente un cucchiaino intinto nel bicchiere. Incredibile davvero come odore e sapore spesso non corrispondessero minimamente all’idea che uno può avere della materia. Ma andiamo per gradi. Il produttore che ci ha permesso di vivere questa bella esperienza all’interno del contesto Mirror Slurp all’hotel The Hub di Milano era Andrea Paternoster, apicoltore produttore di Mieli Thun, eccezionale azienda del Trentino, che con la sua passione è riuscito a entusiasmare tutti gli assaggiatori, me compresa. Abbiamo provato sette tipi di “nettare”: il primo, quello di Acacia, è il miele forse più utilizzato e “normale” (passatemi il termine), buono, dolce, esattamente quello che ci si aspetta da lui. Il secondo è stato quello al Rosmarino di cui sono diventata una vera addicted grazie al suo gusto intenso e particolarissimo, ma non aspettatevi nè l’odore del rosmarino, nè il sapore visto che il miele viene dal frutto e non dalle foglie della pianta e che sono quelle che usiamo tutti normalmente in cucina. Molto particolare è stato assaggiare anche il miele di Rododendro, ma proprio una esperienza è stato assaporare il miele di Melo e sentire come sappia di carciofo lesso in bocca. Il miele di Tarassaco, invece, che ha un odore pungente, quasi acetoso, sulla lingua si scioglie dolcissimo e sa di camomilla. Il miele d’Erica è per gli amanti dei sapori forti, molto speziato, e quello di Abete, che ha un preciso riferimento al malto e all’orzo a livello olfattivo, è agrodolce al palato. mielicromia Insomma odori e sapori tutti da scoprire. aiutati dalla lettura della Mielicromia, uno strumento tipo scala cromatica Pantone, ma con tutti i riferimenti al colore del miele, alla provenienza, al sapore e al’utilizzo che si può farne in cucina, una vera figata (non saprei come altro descriverla). I Mieli Thun si possono comprare sul sito, dove c’è una bellissima sezione e-shop, oppure, ad esempio nei market Eataly (per i milanesi alla Coin in piazza cinque giornate).

Annunci

Un pensiero su “Miele mania

  1. Post interessante. Noi siamo una giovane azienda e produciamo miele 100% naturale. È sempre buona cosa imparare da altri già nel capo.
    Ti va di visitare il nostro blog?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...