Quell’assassina di Rihanna

Lei spara a uno che poco prima l’ha violentata, e in America scoppia il finimondo. Sto parlando di quello che è successo dopo la premiere del video Man Down di Rihanna, la nuova regina barbadiana della musica pop. Il suddetto video, trasmesso in anteprima in prima serata dal network americano Black Entertainment Tv, inizia appunto con la cantante che, nascosta, spara a sangue freddo a un uomo che poi si scopre averla violentata. Questo non è piaciuto al Parents Television Council, una sorta di Moige americano, e ai responsabili di molte associazioni di lobbyng e think tank come Enough is enough e a Industry Ears, il cui responsabile ha dichiarato: «In trent’anni di tv non ho mai visto trasmettere in prima serata un omicidio così freddo e calcolato». Ma Rihanna, in passato vittima di violenza da parte del suo ex fidanzato Chris Brown che l’aveva gonfiata di botte mandandola all’ospedale, si difende su Twitter: «Pensiamo sempre che la violenza sessuale non ci riguardi, ma in realtà può toccare a chiunque di noi. E allora, ragazze, state attente». Insomma la cantante starebbe mandando un messaggio di violenza a tutte le donne? Mi sembra eccessivo! Anche perchè se ogni videoclip fosse un messaggio o qualcosa da imitare, sotto accusa non ci sarebbe di certo solo Rihanna e il suo grilletto facile. Intanto si continua a parlare di lei e dei suoi video (dopo il contestatissimo S&M, celebrazione del sado maso)… sarà mica un caso che Rihanna è ormai fra le artiste più famose al mondo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...