Mordi e fuggi

sangue?

Premesso che, seppur mi avvicini ai 24 anni, continuo a sentirmi assolutamente teenager fino al midollo – per giunta una teen assolutamente americana – e quindi mi faccio facilmente coinvolgere dalle mode adolescenziali senza alcun freno, mi pare che recentemente ci sia stato un ritorno in pompa magna del vampirescoa tutti i livelli d’età! Il mondo, da Twilight in poi, sembra aver ricominciato ad amare i cari vecchi vampiri che, se non fosse stato per Dracula, non avremmo probabilmente mai filato di striscio.

Fino a qualche settimana fa, sebbene a fatica, ero rimasta volutamente lontana dalla Twilight mania. Ne avevo sentito ampiamente parlare, sia del film che dei libri Stephenie Meyer da cui è tratto, ma non avevo mai voluto approfondire. Poi però, ho deciso di vedere sta benedetta pellicola e, porcaccia la miseria, mi è piaciuta assai. Mi son fatta subito coinvolgere dalle vicende della impavida Isabella Swan che, come se non bastasse aver a che fare con quegli esseri incomprensibili che sono gli uomini, decide di strafregarsene del mondo che le rema contro, e si fidanza con il bel Edward Cullen, nonchè super vampiro. Alla fine nulla di più e nulla di meno della solita storia: la bellina, ma un pò sfigata, protagonista della storia, arriva nella scuola nuova e viene subito notata dal più figo di tutti che ovviamente scopre di non poter vivere senza di lei. Vampiri o no, questa è la trama di ogni serial tv, libro, fumetto o altro che fa impazzire gli adolescenti (e non solo) di tutto il mondo.

Questa identica, è praticamente anche la trama del libro che ho divorato in questi giorni, Marked di P.C. & Kristin Cast, il romanzo “vampiresco” di madre e figlia americane che narra di Zoey, normalissima sedicenne, che un bel giorno viene “segnata” dalla famosa mezza luna blu, marchio distintivo dei vampiri. Inizia così la sua nuova vita nella Casa della notte, la scuola per vampiri della sua città, fra amicizie, amori e imprevisti d’ogni sorta. Una trama semplice e senza troppi colpi di scena, ma che coinvolge fin dai primi capitoli, sopratutto “Usa shopping addicted” (neologismo inventato ma credo efficace) come me – i riferimenti a negozi americani e cose simili sono infatti molti – e che lascia aperto il finale, in attesa del capitolo successivo già in arrivo.

Decisamente più per adulti direi, visti i contenuti e le svariate scene che lasciano poco all’immaginazione,  è invece True Blood, telefilm americano targato HBO (quelli di Sex and the City per intenderci), nato dalla mente di Allan Ball (già creatore di Six feet under), basata sulla serie di romanzi Southern Vampires, di Charlain Harris. In una cittadina inventata della Louisiana, vampiri ed umani convivono pacificamente grazie ad una speciale sostanza sintetica che può soddisfare il bisogno di sangue dei vampiri, evitando così il rischio che questi siano alla continua caccia di umani da dissanguare.  Sookie Stackhouse (l’attrice premio Oscar Anna Paquin), una cameriera di un bar dotata di poteri telepatici, si innamora di uno dei clienti, Bill Compton, che, fin dalla prima occhiata, scopre esser un vampiro di cui però non riesce a leggere i pensieri. La storia d’amore fra i due e una serie di omici si intrecciano, sullo sfondo della lotta continua per l’integrazione e l’accettazione della diversità. Lanciata in America attraverso una campagna di marketing virale davvro particolare, la prima stagione di questo telefilm un pò horror un pò dramma (e pure un pò banalotto e palloso secondo il mio modesto parere), dal 27 aprile è in onda anche sul canale Fox di Sky.  

Insomma sembra ufficialmente scoppiata nel mondo una vera e propria passione per il vampiresco … e come sempre, potevo starne fuori??? Vi terrò aggiornati!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...