Voglio volere

neonato

 

 E Dio disse alla donna: «Moltiplicherò i tuoi dolori e le tue gravidanze, con dolore partorirai figli». (Pentateuco, cap.3). 

Sono passati duemila anni dal famoso “augurio” e le donne continuano a partorire con fatica, sebbene la medicina cerchi di ridurre al minimo la sofferenza.

Costrette per complicazioni in gravidanza o per scelta, sono sempre di più infatti, le donne sottoposte al cosiddetto parto medicalizzato – in Italia il caso più eclatante è quello della Clinica Mater Dei di Roma, dove quasi 9 bimbi su 10 sono frutto della chirurgia. Meno doloroso del travaglio? Forse. Non per questo godimento.

Sebbene gli interventi siano ogni giorno meno invasivi, partorire rimane un momento soggettivo di rischiosa separazione e intenso ricongiungimento.

Perché allora sociologi ed esperti (di chissà poi cosa) si inquietano tanto riguardo a come una donna sceglie di vivere il momento più importante e doloroso della sua vita?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...